Quali sono gli aeroporti più pericolosi al mondo?

Airport Copertina

Viaggiare in aereo è una delle esperienze più avvincenti che ci siano…non solo perché rappresenta ad oggi il mezzo di trasporto più rapido e provoca un senso di libertà innato una volta decollati dagli aeroporti, ma anche perché consente di soddisfare uno dei desideri più reconditi dell’uomo, ovvero conquistare i cieli.

L’aereo è anche uno dei trasporti più controversi: considerato come una delle modalità di viaggio più sicure, può talvolta creare disagi e situazioni di panico (per esempio in occasioni di forti turbolenze, che obbligano il pilota ad effettuare dirottamenti o atterraggi di emergenza). Ma ciò che arricchisce di ansie e preoccupazioni i vari viaggiatori sono gli atterraggi…di norma è una manovra ordinaria, ma in alcuni aeroporti diventa una vera e propria impresa personale. Ma quali sono gli aeroporti più pericolosi al mondo?

1) Aeroporto Internazionale di Madeira, Portogallo

Atterrare sull’isola di Madeira, in Portogallo, è un’impresa anche per i piloti più esperti: fino al 2003 la lunghezza della pista era solamente di 1,5 Km, ma fortunatamente oggi è stata allungata per il doppio. Tuttavia la manovra risulta sempre complessa per via del perfetto allineamento che l’aereo deve avere nei confronti della pista: da un lato infatti troviamo le acque dell’Oceano Atlantico, mentre dall’altro troviamo un’alta montagna.

Madeira Airport Runway

2) Aeroporto Tenzing-Hillary di Luckla, Nepal

Meta obbligatoria per tutti gli intrepidi scalatori che vogliono sfidare la catena himalayana, questo aeroporto è sicuramente uno dei più suggestivi al mondo. Situato tra gli impervi picchi della nota catena montuosa, la pista di atterraggio è posta a 2900 metri di altezza, al termine dei quali si trova uno strapiombo di qualche centinaio di metri. Senza dimenticare le ordinarie perturbazioni e le condizioni meteo spesso proibitive.

Airport Tenzing

3) Aeroporto Internazionale di Courchevel, Francia

Questa località in Francia, oltre ad essere rinomata per gli impianti sciistici, è conosciuta anche per avere uno degli aeroporti più pericolosi al mondo. Simile alla situazione in Nepal, questa pista detiene di versi primati: è la pista d’atterraggio più alta d’Europa ed è uno degli aeroporti più piccoli al mondo. Inoltre è uno dei pochi ad essere servito da compagnie di linea, nonostante le dimensioni ridotte; infine presenta una pendenza record di circa 18,5%.

Airport Courchevel

4) Aeroporto di Barra, Scozia

Situato sull’isola di Barra (una delle Isole Ebridi), si tratta di uno degli aeroporti più “selvaggi”…l’aggettivo non è casuale visto che gli aerei atterranno direttamente sulla spiaggia! Qui la pista è delimitata da pali di legno, che delimitano un’area di forma triangolare. Oltre alla scarsità di luci che indicano ai piloti dove atterrare, i voli sono soggetti alle maree: perciò tranquilli perché in caso di alta marea, non dovrete scendere sul gommone!

Airport Barra

5) Aeroporto Internazionale di Toncontin, Honduras

Utilizzato sia per scopi civile che militari, l’aeroporto di Tegucigalpa (capitale delle Honduras) è un aeroporto particolarmente insidioso. Posto in una vallata circondata dalle montagne, obbliga i piloti a dover compiere precise manovre di allineamento. Non è pericoloso per la pista dalle dimensioni ridotte (circa 2 km di lunghezza), ma più che altro per il fatto che è a doppio senso di marcia: significa che mentre atterrate, potreste vedere a vostro fianco un altro aereo decollare.

Airport Toncontin

6) Aeroporto di ghiaccio, Antartide

Ebbene si…anche nel continente desolato, caratterizzato dalle rigide temperature, arrivano aerei. Necessaria per la sopravvivenza dell’importante stazione scientifica di McCurdo, questa pista è interamente costituita di ghiaccio. L’aeroporto (se così si può chiamare) è usufruibile durante la nostra estate, fino a Dicembre: qui la difficoltà non è solo dovuta al maltempo ed al vento gelido (pericoloso per ali e motori), ma anche evitare di rompere le lastre di acqua gelata su cui posano i velivoli.

Airport Antarctica

7) Aeroporto Gustaf III, Saint Barthélemy

Situato nel paradiso caraibico di Saint Barthélemy, questo aeroporto è particolarmente rischioso, vista la inusuale collocazione della pista di atterraggio. Collocata sotto il livello di una normale strada e nelle immediate vicinanze di una spiaggia, i piloti sono obbligati a sorvolare le teste dei bagnanti.

Airport Gustaf III

8) Aeroporto Internazionale di Gibilterra, Gibilterra

L’aeroporto di Gibilterra non è solo pericoloso ma alquanto strano…la pista di atterraggio infatti taglia la strada più trafficata della città: qui le auto saranno costrette a fermarsi da una sbarra, come se fossero in prossimità di un passaggio a livello. Ma al posto di un treno, vedrete di fronte a voi il colosso dei cieli.

Airport Gibilterra

9) Aeroporto Internazionale Princess Juliana, Saint Martin

Questo aeroporto, nel paradiso caraibico di Saint Martin, è considerato uno dei più “temibili” per ragioni abbastanza ovvie: come potete osservare dalla foto, qui vi atterranno anche grossi aerei di linea, passando circa 20 metri sopra le teste dei bagnanti e delle persone. Di sicuro un’esperienza incredibile!

Airport Princess Juliana

10) Aeroporto di Juancho E. Yrausquin, Isola di Saba

Sempre nel centro della zona caraibica, ci troviamo qui nella minuscola Isola di Saba: qui si prova un mix tra stupore e paura, vista l’incredibile collocazione dell’aeroporto. La pista di atterraggio si trova a strapiombo sul mare, da entrambi i lati; inoltre la lunghezza è estremamente ridotta (circa 400 metri). Questo polo sarebbe ufficialmente chiuso, eccezione fatta per qualche trasporto locale con piccoli aerei o elicotteri.

Airport Juancho E. Yrausquin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *